I proverbi della zona di produzione

Proverbi

La “Cipolla Bianca di Margherita IGP” ha un valore storico e culturale nell’area di produzione. La popolazione mantiene i valori di tradizione su quest’ortaggio sia nelle pratiche colturali, sia in cucina, sia nelle quotidiane espressioni idiomatiche. Si riportano alcuni antichi proverbi della zona:

“Mange pane e cepòdde e statte a caste” (Mangia pane e cipolla e stai a casa). E’ meglio accontentarsi del quotidiano restandosene nella propria terra, piuttosto che cercare ventura altrove.

“La cepòdde, cùecele ca devènde dòlece” (La cipolla, cuocila che diventa dolce). Se vuoi che ognuno dia il meglio di sé prendilo per il verso giusto.

“Pan e cepòdde e core cundendu” (Pane e cipolle e cuore contento). Persona semplice e felice.

“A cepòdde accède u vèrme” (La cipolla uccide il verme solitario). Anticamente si era soliti mangiare la cipolla per curarsi dall’infezione intestinale causata dal verme solitario (Taenia).

“Ièie deche agghie e cud responne cepòdde” (Io dico aglio e quello risponde cipolle). Questo proverbio è riferito a chi fraintende ciò che dice qualcun altro.

Questi proverbi sono solo alcuni, in futuro contiamo di aggiungerne altri dopo un’attenta ricerca storica.